WORKSHOP: “I NOSTRI SACRI CONFINI E IL PENSIERO MAGICO APPLICATO ALLA VITA QUOTIDIANA”

19.00

 

Durata circa 3 ore

50 disponibili (ordinabile)

Categoria:

Descrizione

A CHI SI RIVOLGONO I MIEI WORKSHOP?

Innanzitutto a ogni individuo interessato alla propria evoluzione. Quando si è compreso di aver sofferto abbastanza e che non c’è più tempo da perdere, ci si rimbocca le maniche e si comincia a sperimentare cose nuove, perché infine abbiamo capito che  le vecchie abitudini ci hanno portato esattamente lì dove siamo ed hanno esaurito la loro funzione, quindi se vogliamo andare oltre e superare i nostri limiti, dovremo indossare abiti mai messi. I miei seminari e il mio modo di condurli sono molto distanti dalle tipiche performance dei “formatori” che spopolano sui social e su YouTube.  Quando parlo sono naturale e  non cerco di apparire perfetto, perché chi vuole farci  apparire santi e perfetti agli occhi altrui non è che l’ego. Non è quindi importante se, mentre parlo, sul mio viso appaiono emozioni, o se bacchetto amorevolmente qualcuno dei partecipanti, perché ciò che conta è il contenuto, ecco perché nell’editare ogni video ho lasciato pressoché intatto quasi tutto tranne gli interventi dei presenti, in quanto lasciarli sarebbe stato lesivo della loro privacy. Ognuno dei miei seminari qui fruibili in streaming, dura circa tre ore, e in ognuno di essi sono contenute  tecniche di creazione della realtà personale e miriadi di prospettive mentali e spirituali insolite e potenzianti, con cui poter sedurre l’esistenza e riconsiderare in modo nuovo il proprio rapporto con sé stessi, gli altri e l’universo. Se anche una sola di queste prospettive farà “bingo” nella tua coscienza e tu deciderai di attenerti ad essa ogni volta, prima di parlare e prendere decisioni, la tua vita sicuramente prenderà la direzione da te auspicata. Buon viaggio.
———————————————–

PRIMA PARTE DEL WORKSHOP
“IL PENSIERO MAGICO APPLICATO ALLA VITA QUOTIDIANA”

DURATA 1 ORA CIRCA


CONTENUTI DEI PRIMI 40 MINUTI

A) L’esistenza non può essere controllata, solo sedotta, ammaliata. Chi vuole controllare l’esistenza è destinato a soffrire
B) Le derive della New Age e della Legge dell’Attrazione
C) La fisica dei quanti e l’universo vibrazionale
D) Vediamo il mondo attraverso il nostro unico e personale sistema di decodifica
E) La ferita dell’abbandono e la condizione di “single”
F) Gioca con l’esistenza, sperimenta, perché se non lo fai non lo sai!
G) Il danno che produce la lamentela: l’urgenza ti fotte!


CONTENUTI DELLA SECONDA MEZZ’ORA

A) L’accettazione di sé stessi così come si è
B) Non esistono errori, soltanto esperienze
C) Il concetto di Responsabilità: non siamo mai estranei a ciò che ci accade
D) Le nostre convinzioni si materializzano in piste neurali del cervello e attirano le esperienze che le confermano
E) Il potere delle affermazioni
F) Tecnica di creazione della realtà: intentare un segmento
G) La forma è sostanza: come imparare modalità di comunicazione empatiche
H) L’ego vuole sentirsi speciale, esclusivo
I) Come sviluppare la compassione al di là della famiglia di origine ed i propri amici
L) L’universo non è nulla di astratto e si manifesta a noi con forme specifiche quando esprimiamo desideri
M) Pensare magicamente


2° PARTE DEL WORKSHOP
IL PENSIERO MAGICO APPLICATO ALLA VITA QUOTIDIANA
DURATA 1 ORA CIRCA


CONTENUTI DELLA PRIMA MEZZ’ORA

A) L’ansia è un fenomeno esistenziale che ci riguarda tutti, e il desiderio è un modo per sfuggirla e non affrontarla
B) Per cambiare la tua vita dovrai cambiare la ripartizione del tuo tempo e delle tue priorità
C) Ci sono due tipi di realizzazione: quella del Sé (la nostra parte divina), e quella della personalità. La sola meditazione non è sufficiente, come neppure lo é il solo lavoro sulle strutture egoiche se non si acquista dimestichezza
con la dimensione del silenzio
D) Sentirsi liberi nel mondo relazionale
E) La principale fonte di sofferenza è legata a storie d’amore disfunzionali
F) I quattro portali di accesso a Dio dell’Advaita Vedanta


CONTENUTI DELLA SECONDA MEZZ’ORA

A) Non mitizzare nessuno!
B) La fretta è il nemico numero uno della consapevolezza
C) Impara la tecnica della pausa consapevole prima di rispondere sì o no alle richieste degli altri
D) Spesso non agiamo atti di servizio che vengono dal cuore, bensì perché ci sentiremmo cattivi e sbagliati se decidessimo di rispondere no alle richieste degli altri, richieste che in realtà
sono spesso pretese
E) Consapevolezza è essere spettatori di sé stessi: il testimone silenzioso osserva da dietro le quinte della nostra mente
F) La follia del mondo contemporaneo: il dio denaro e la riduzione in schiavitù del genere umano
G) Il contrasto è una bussola che ci riorienta e riveste una parte importantissima nella nostra crescita. Come disse Jung, il male è la forza evolutiva più importante
H) Usati dai cellulari: la difficoltà di sapersi sganciare dai potenti fili con cui la società dei bisogni indotti ci tiene legati a sé
I) Desideri e magia nera
L) Tecnica delle affermazioni
M) Tecnica del bicchier d’acqua


3° PARTE DEL WORKSHOP
IL PENSIERO MAGICO APPLICATO ALLA VITA QUOTIDIANA
DURATA 1 ORA CIRCA


A) Come avviene oggi la manipolazione delle coscienze
B) L’unica via d’uscita é dentro
C) Sii paziente con te stesso ed il tuo processo di crescita
D) L’ego non vuole che tu ti evolva
E) La meditazione è una tecnica solo per i principianti; in ultima istanza è una modalità dell’Essere
F) La pericolosità del multitasking
G) Ciò che vorresti ricevere va prima dato
H) Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te? Attenzione, così facendo ti esponi a molti rischi
I) Test: come ci vedono gli altri
L) Il mondo delle relazioni e il gioco delle tre domande
M) L’integrazione dell’ombra

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “WORKSHOP: “I NOSTRI SACRI CONFINI E IL PENSIERO MAGICO APPLICATO ALLA VITA QUOTIDIANA””