Tutto Inizia Adesso

(4 recensioni dei clienti)

17.00

175 disponibili

Descrizione

SINOSSI Dice l’autore: “Il destino non è qualcosa di fisso e immutabile, esso è intimamente correlato alla forza di volontà e alla capacità di prendere decisioni. Da un punto di vista relazionale, un destino felice appartiene a chi coltiva rapporti nutrienti e si allontana da quelli che trascinano verso il basso, mentre un destino di successo creativo, spetta a chi ha obbiettivi e cerca di realizzarli, avendo compreso che è assai più saggio del realizzare quelli altrui!”. L’opera è divisa in 500 parti numerate, ognuna delle quali racchiude tecniche, strategie psicologiche e prospettive che possiamo applicare nella vita quotidiana col fine di raggiungere una maggiore serenità nel mondo degli affetti e un più alto grado di potere personale nella realizzazione dei nostri talenti. “Tutto Inizia Adesso” è un voluminoso e densissimo testo che riesce a calarsi nella realtà di ogni giorno permettendoci di fare altrettanto, grazie al suo stile a metà strada fra diario di bordo e saggistica, in quanto l’autore ci fa dono della sua intimità con l’intento di farci comprendere con maggior chiarezza i concetti esposti.

4 recensioni per Tutto Inizia Adesso

  1. f.postiglione

    con “Tutto inizia adesso” lo scrittore Armando Zoff ritrova quella verve dinamica e positiva, volitiva e trasformatrice, dei suoi libri Tutti i Miei Mondi e Sedurre l’Esistenza, dopo la parentesi un po’ più introspettiva e amara di Sacri Confini.
    con energia rinnovata Armando incalza, “striglia”, esorta, sprona il lettore, ma anche condivide, confida, confessa, si interroga. Armando Zoff Jivan Sahi può dirsi un fratello maggiore e minore del lettore che legge i suoi libri: fratello maggiore perché non si esenta dallo spronare, svegliare, suonare la carica, e a volte anche a “rimproverare” (sempre in senso bonario”, fratello minore perché in altre pagine, che bisogna saper leggere bene, mette a nudo fragilità, dubbi, sofferenze, ricerca di affetto, ed è proprio questo binomio inscindibile che lo rende umano e non maestrino.
    Si delinea ormai con Tutto Inizia Adesso una chiara visione filosofica complessiva dello scrittore, che lega in un unico filo tutti i suoi libri, anche se Armando certamente non è e non vuol essere un filosofo ma solo un testimone. Infatti questa visione, che si concentra intorno ad alcuni concetti forti come il “tu sei la Possibilità”, “Il destino non esiste”, il chi va là di fronte a ogni forma di amore tossico, l’ascoltare i segnali che ti svela l’Esistenza, il ruolo importante del contrasto nella vita, i concetti tossici di tolleranza, la ricerca del Bene come missione, non è esente da contraddizioni (per esempio a proposito dell’interpretazione dello scrittore del concetto di karma) ma anche queste contraddizioni sono benvenute: attenzione a giudicare il libro di Zoff come una guida o un manuale per il perfetto vivere. Al contrario, vuole essere una testimonianza, o meglio uno spunto, per la riflessione certamente ma anche per lo sprone vero e proprio a liberarsi di certe tossicità del proprio io.
    Nella migliore tradizione del mondo olistico vissuto però con umanità e piedi per terra, che ad Armando non mancano mai.

  2. Patrizia Catt

    Ahhhh Armando …
    leggerti , comprendermi e interrogarmi su più aspetti … dovrei prendermi almeno un anno sabbatico da tutto e tutti per interiorizzare tutta questa mole di informazioni , pensieri e accadimenti vitali .
    Bella questa vita comunque che tra le routine famigliari ti fa interrogare su “ ma che caspita ci stai a fare qui su questa terra ? “
    Ah ah aha
    E qui sta il Bello domande amletiche dentro la vita stessa senza dover finire in un eremo solitario , ma anzi rimanendo circondati dalla quotidianità scegliendo veramente ciò che più ci rappresenta come anima e liberandoci da programmazioni ricevute inconsapevolmente .
    Uhuu
    Bello leggerti
    e sentire profondamente quanto viaggio dentro te hai fatto per poterne scrivere come ne scrivi
    E al tempo stesso far meditare e evolvere chi si da la possibilità di leggerti
    Grazie 🙏

  3. pietro.lo.monaco

    Non so se riuscirò a spiegare in parole cosa mi hanno dato i tuoi libri ad iniziare da “Tutti i mieiMondi”, perchè mi hanno dato tanto e spiegarlo in parole forse sarà riduttivo.
    Da mia abitudine, quando leggo un libro, sottolineo le parti a mio modesto parere salienti. Ebbene, dei tuoi libri mi trovo a sottolineare praticamente tutto!
    Hanno dato voce ai miei pensieri inconsci, facendomi riscoprire orizzonti sotterrati dal dolore e dall’abbandono di ogni idea di rinascita.
    Ho conosciuto i tuoi libri in un momento di svolta, nel quale stavo vivendo un’esperienza molto dolorosa e mi hanno fatto elaborare e risolvere dilemmi e quesiti che mi porto dietro da sempre.
    Ho acquisito consapevolezza di me, del mio Io, del mio Essere, delle mie capacità e questa mia consapevolezza mi ha permesso di rinascere ogni giorno nuovo ed ogni giorno migliore, in funzione di una necessità di evoluzione verso una coscienza che muove e gravita verso quell’Uno dal quale proveniamo, quell’Uno che ognuno chiama come crede ma dal quale proviene quella Luce di cui, purtroppo, a volte, nei momenti bui, dimentichiamo l’esistenza.
    Grazie a queste esperienze, sono riuscito a riscoprire la gioia del vivere ogni singolo momento della vita, a reinventarmi e a godere di tutto.
    Ognuno vede e sente ciò che può sentire in un dato momento secondo il proprio livello di coscienza magari ignorandone altri che in quel momento non siamo pronti ad ascoltare.
    Ecco, i tuoi libri hanno aperto in me orizzonti che hanno elevato e raffinato quel livello di coscienza.
    Grazie Armando!
    Ad Maiora

  4. Nausica

    Armando, i tuoi libri sono la mia enciclopedia della vita, abbecedari dell’anima. “Tutto inzia adesso” è pragmadico, da tenere in borsa e usare al bisogno come un farmaco. Pieno di spunti su cui non pensare ma agire, non da leggere ma da rileggere, da chiudere per poi aprirsi a un mondo di infinite possibilità. Come mi paicerebbe fare un giro nella tua bella testa e nella tua anima limpida, per comprendere appieno il tuo sentire, ma in verità il tuo libro èanche questo. “Utile” è una parola limitata per descrivere quello che per me è il tuo scrivere, forse il termine giusto è “necessario” e mi conforta poterlo avere sempre a disposizione. Grazie

Aggiungi una recensione

Invia la tua recensione!